Tag: basi blu

Opinioni

NATO per manifestare liberamente

Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione, che piaccia o non piaccia alla NATO. Ma prima di arrivare al dunque, occorre riflettere sul momento che siamo chiamati a vivere. Un’aria plumbea ci sta avvolgendo? Parrebbe di si, con dei segnali piuttosto concreti. […]

William Domenichini 
Per un golfo di Pace Lavoro e sostenibilità
Iniziative

Per un golfo di pace, lavoro e sostenibilità

Sabato 13 aprile, alle ore 17, nella Sala conferenze di Tele Liguria Sud, si terrà l’assemblea pubblica, “Per un golfo di pace, lavoro e sostenibilità“. Riflettiamo su basi blu Organizzata dalla Rete spezzina Pace e Disarmo, per riflettere, discutere, confrontarsi sul progetto Basi blu alla Spezia. L’iniziativa verrà introdotta da alcune riflessione: Riprendiamoci il nostro […]

William Domenichini 
Analisi Il golfo ai poeti Libri Local

Parcheggio zona golfo, tariffa da concordare

Nel dubbio dove posteggiare una Landing Helicopter Dock, la Marina militare suggerisce parcheggio zona golfo, tariffa da concordare. Strategico è l’aggettivo imperante quando si parla di aree militari, anche quando la sua qualifica cozza con l’organizzazione, che è tutto, ma non in questo caso. La Spezia appare un paradigma nazionale, in cui uno degli spazi più […]

William Domenichini 
Featured Video Play Icon
Il golfo ai poeti Libri Opinioni

I radar della Duilio funzionano!

Noi che viviamo a poche decine di metri dalla base navale spezzina della Marina militare, siamo lieti di sapere che i radar della Duilio funzionano. E bene! Da un lato non si può che rallegrarsi, data la consecutio tra il loro funzionamento e la salvaguardia dell’equipaggio delle unità navali della Marina. Dall’altro il rammarico perché […]

William Domenichini 
3d book display image of Il golfo ai poeti

L'ultimo arrivato!

Questo bellissimo saggio ci racconta come la cultura di guerra e di morte genera gli stessi mostri in tutto il Paese: pessimismo, obbedienza, passività, senso di sconfitta, conformismo, opportunismo, clientelismo. Figli di un dio minore, vittime e colpevoli allo stesso tempo dei propri mali. Politici e rappresentanti istituzionali fotocopia. Iene e sciacalli ai banchetti delle opere pubbliche e gattopardi perché cambi tutto purché non cambi nulla.

Lo scenario che ci delinea e ci offre queste pagine che seguiranno è certamente doloroso, tragico, inquietante, ma in questo suo coraggioso e generoso atto di denuncia traspare sempre lo smisurato amore per La Spezia, per il suo Golfo, il suo Mare. Pagine e immagini che feriscono il cuore ma in cui respiriamo ancora speranza ed utopia. Che un’altra città sia davvero ancora possibile, viva, libera, aperta, felice. Un laboratorio di Pace.

Antonio Mazzeo

ORDINALO!