Le basi son sempre più blu
Analisi Il golfo ai poeti Iniziative Libri Local
William Domenichini  

Le basi son sempre più blu

Tutto inizia sulle dolenti note di Rino Gaetano, così le basi son sempre più blu, sulle frequenze, anzi sui gigabyte di Radio Rogna, dai microfoni di Subwoofer².

In compagnia dei “vecchidimerda” ed il loro gozzo, il crew di #subwoofer² riprendono le correnti del golfo dei poeti per farsi prendere a schiaffi e a volte ammaliare dalle storie dei nostri posti.

Mercoledì 17 aprile, Francesco, Pino e Ale, riprendono, nel primo appuntamento della seconda stagione, lo start dello scorso anno. Murati allora, murati ora. All’interno di Radiorogna, un viaggio nel mare che, alla Spezia, non c’è. Ma adesso siamo davanti a un cambiamento, già in atto, che per l’ennesima volta ci vede solo spettatori, STRANIERI nella nostra città.

Le basi son sempre più blu, ecco a voi il podcast. Un grazie di cuore all’equipaggio di Subwoofer.

Buon ascolto e condividerelo!

0 0 voti
Rating articolo
Sottoscrivi
Notificami
Lascia un tuo commento
Lascia un tuo commento

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
3d book display image of Il golfo ai poeti

L'ultimo arrivato!

Questo bellissimo saggio ci racconta come la cultura di guerra e di morte genera gli stessi mostri in tutto il Paese: pessimismo, obbedienza, passività, senso di sconfitta, conformismo, opportunismo, clientelismo. Figli di un dio minore, vittime e colpevoli allo stesso tempo dei propri mali. Politici e rappresentanti istituzionali fotocopia. Iene e sciacalli ai banchetti delle opere pubbliche e gattopardi perché cambi tutto purché non cambi nulla.

Lo scenario che ci delinea e ci offre queste pagine che seguiranno è certamente doloroso, tragico, inquietante, ma in questo suo coraggioso e generoso atto di denuncia traspare sempre lo smisurato amore per La Spezia, per il suo Golfo, il suo Mare. Pagine e immagini che feriscono il cuore ma in cui respiriamo ancora speranza ed utopia. Che un’altra città sia davvero ancora possibile, viva, libera, aperta, felice. Un laboratorio di Pace.

Antonio Mazzeo

ORDINALO!
0
Mi piacerebbe conoscere il tuo pensiero. Lascia un tuo commentox